Giovani albergatori di Venezia a convegno sul ‘Decreto anticrisi’

Tra i temi principali trattati: la crisi e le opportunità messe a disposizione dal Governo a favore del settore ricettivo.

Lunedì 6 aprile 2009, alle ore 16.30, all’Ateneo Veneto (San Marco 1897_ Venezia) il Gruppo Giovani albergatori di Venezia, in collaborazione con il Centro Studi dell’Associazione veneziana albergatori, organizza il convegno: “Decreto anticrisi: le opportunità per gli alberghi e le strutture ricettive extralberghiere”.

La manovra da cinque miliardi di euro varata dal Governo attraverso il Decreto Anticrisi (D.L. 185/2008 legge di conversione 2/2009) interessa anche gli alberghi e le strutture ricettive extralberghiere. Esistono numerose opportunità che le strutture ricettive devono saper cogliere: deduzioni fiscali, detrazioni, detassazioni, Iva per cassa e rivalutazione dei beni immobili d’impresa iscritti a bilancio. Questi sono soltanto alcuni degli strumenti a disposizione degli imprenditori alberghieri per affrontare al meglio la crisi economica che sta mettendo in ginocchio il settore turistico ricettivo.

Interverranno: l’avvocato Pier Andrea Mestre, Presidente del Gruppo Giovani Albergatori dell’Ava e Vicepresidente CNGA di Federalberghi con delega alla formazione; la dott.ssa Tiziana Agostini, vice Presidente Ateneo Veneto; il prof. Matteo De Poli, professore associato di Diritto dei mercati finanziari della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova; il dottor Franco Castro dello Studio dei Dottori commercialisti associati Burighel e Miani; il dottor Biagio Vincenzo Rapone, Direttore generale di Carive Spa.

Modera il convegno il dottor Claudio Scarpa, direttore dell’ Associazione veneziana albergatori.

Il Convegno è aperto al pubblico


Comments

comments

Lascia un commento