Archivio mensile:gennaio 2013

L’offerta turistica del Veneto

 

L’inverno in Veneto è una stagione di notevole fermento nel settore turistico; è il periodo in cui gli sciatori affollano gli impianti, e la regione ospita alcune delle cime più belle delle Alpi: ci sono i gruppi delle Pale di San Martino, le tre cime di Lavaredo, e vette che superano i 3000 metri. Cortina è probabilmente la località più famosa: celebrata in decine di film, offre piste nella splendida cornice delle Dolomiti, distribuite su tre comprensori: Tofane, Faloria – Cristallo – Mietres, Lagazuoi. I fondisti apprezzano particolarmente il Parco Naturale Dolomiti d’Ampezzo, dove si trovano 7 km  di anelli di cui 2 con illuminazione notturna. Naturalmente, Cortina è solo la località più nota: si possono fare discese mozzafiato da decine di altri promontori. Il comprensorio del Civetta Ski è una meta rinomata, il paese più noto è Alleghe; da Falcade si accede all’area di Tre Valli, da dove si può sciare fino ad uscire dalla regione; Asiago, in provincia di Vicenza, è invece noto per il fondo: i comprensori sono cinque, distribuiti fra i paesi di Enego, Conco, Lusiana, Gallio, Roana. Fra l’altro, il centro è ormai diventato una realtà con attrattive importanti anche al di là della tradizionale offerta per gli sciatori; è infatti possibile trovare numerose altre opportunità, come l’equitazione, il pattinaggio sul ghiaccio, il nuoto, il tennis, il golf, perfino visite guidate all’Osservatorio Astronomico e Astrofisico. Tale abbondanza fa sì che la stagione turistica si sia via via allungata ed il numero di turisti moltiplicato nel corso degli anni, per la gioia delle ovviamente numerose strutture ricettive, come hotel, pensioni e agriturismi. Un elenco esaustivo delle strutture dove soggiornare a buon prezzo si può trovare al sito www.agriturismoverona.com, oppure sul sito istituzionale www.veneto.to. Prima di muoversi è sempre bene informarsi: il sistema “SMITCAM – Sistema di Monitoraggio Integrato del Traffico” offre report sui principali nodi della viabilità in gestione a Veneto Strade, e tramite webcam è possibile vedere in diretta la scorrevolezza del traffico lungo le direttrici che collegano a città come Treviso, Belluno, etc. Molte informazioni sono reperibili sul sito www.venetostrade.it.

Abano Terme: sempre più numerosi i turisti russi

 

Dalle ultime ricerche effettuate sul comparto turistico ad Abano Terme è emerso che sono in costante aumento i turisti stranieri, in particolare i russi che scelgono di trascorrere una vacanza, spesso all’insegna di terme e relax, proprio negli hotel a 5 stelle di Abano Terme.

Sembra, infatti, che la presenza della clientela russa sia aumentata in maniera costante e continua, specialmente nel periodo natalizio quando è stata addirittura raggiunta la quota del 30%.

Un dato interessante e che certamente non può non essere preso in considerazione dagli albergatori e dagli operatori del settore turistico che, infatti, hanno deciso di diventare “russian friendly”.

Così in buona parte degli hotel di Abano Terme sono state lanciate una serie di iniziative pensate proprio per soddisfare i clienti russi, come ad esempio l’elaborazione di un menù ad hoc, l’istallazione di canali in lingua, la presenta all’interno delle strutture di un traduttore e così via.

Una serie di servizi in più che, come evidente, hanno lo scopo di venire incontro alle esigenze di questi nuovi clienti, cercando di farli sentire a proprio agio.

D’altra parte non potrebbe essere diversamente, visto che la presenza di turisti russi ad Abano non è un fenomeno trascurabile. Da circa 20 anni la Russia sembra aver scoperto Abano, apprezzando questa bella località in maniera crescente; di qui anche le numerose partnership e collaborazioni che molti hotel di Abano hanno stretto con agenzie di viaggio russe nel tentativo di creare una rete di cooperazione che potesse sostenere e incentivare il flusso turistico dalla Russia.

Che si tratti di un fenomeno di più lungo periodo lo dimostra anche il fatto che, sebbene ci siano molti nuovi clienti, la maggior parte di questi è ormai “fidelizzata”; si tratta cioè di turisti che hanno già soggiornato ad Abano e che hanno deciso di tornarci.

I motivi che portano i turisti russi a scegliere Abano sono numerosi e vanno dalla facilità nel raggiungere la località, data l’estrema vicinanza all’aeroporto di Venezia, alle bellezze naturali, passando per le ottime strutture termali e per l’eccellente clima, senza dimenticare l’atmosfera e l’accoglienza del luogo.

Ad incentivare il turismo ad Abano è anche il prezzo, giudicato adeguato soprattutto se messo in rapporto con la qualità dei servizi offerti e delle strutture.

Per quanto concerne le “mancanze”, i turisti russi non ne notano di particolari; alcuni reclamo solo più negozi e boutique e servizi maggiormente dedicati ai bambini.

In generale, però, Abano Terme piace e molto ai russi e si prevede che in futuro saranno sempre più numerosi coloro che la sceglieranno come meta dei propri viaggi.