COME SCEGLIERE UNA CROCIERA A VELA

Una vacanza in barca a vela è sicuramente tra i modi migliori per vivere il mare. Per cui se vi piacciono le acque limpide, le baie isolate, il sole sulla pelle e i tramonti mozzafiato, è una scelta che vi consiglio. Ma attenzione, dovete scegliere bene la destinazione e soprattutto l’organizzazione con cui andare via perchè i rischi di restare delusi, di incappare in uno skipper che non capisce le vostre esigenze, o peggio ancora di finire su una barca male in arnese sono dietro l’angolo. Oggi sono in molti a proporre vacanze in barca a vela, soprattutto da quando è stata data la possibilità di farlo anche ad armatori privati che in questo modo ammortizzano i costi di gestione della loro barca. Premesso che anche tra loro ci sono persone più che esperte e preparate, la mia opinione personale è che sia meglio affidarsi a quelle organizzazioni che lo fanno da anni. Spesso sono scuole di vela che preparano in modo specifico i loro skipper selezionandoli tra gli istruttori di maggiore esperienza e carisma. Una delle doti specifiche di un buon skipper è infatti la capacità di saper gestire le persone che ha bordo, e non basta una buona dose di simpatia se non la si condisce con un pizzico di psicologia. E chi meglio di un istruttore, che ha allievi diversi tutto l’anno, per gestire un gruppo? Vivere su una barca a vela per diversi giorni richiede poi una certa propensione ad adattarsi a spazi ristretti e a una privacy decisamente ridotta. E se lo skipper è in grado di mettervi a vostro agio e tenere sempre un occhio aperto su queste problematiche, allora la vostra vacanza vi ripagherà in tutto e per tutto. Un altro rischio è rappresentato dalla barca. Se non siete degli esperti, e non dovete esserlo visto che state scegliendo una bella vacanza, è difficile individuare gli eventuali problemi che possono nascere se l’imbarcazione non è a posto. Come fare allora? Un buon metodo è informarsi sull’età della barca ma oltre a ciò non avete altre garanzie se non quella di rivolgervi a una buona e consolidata organizzazione che sia in grado, ad esempio, grazie alle sue dimensioni e conoscenze di sostituire la barca in fretta o di farla riparare senza che voi neppure ve ne accorgiate. Non resta che dire due parole su dove andare. Cercando una crociera in barca a vela, ne troverete per tutte le destinazioni. Il mio consiglio se volete fare una vacanza rilassante è evitare le lunghe navigazioni e optare per crociere tra arcipelaghi e isole. Mete sempre belle e sicure sono l’Elba, la Grecia Ionica, la Croazia, la Corsica. Quest’ultima però solo se la partenza è ad esempio dal litorale toscano se non dall’isola stessa. E idem dicasi per la Sardegna. Andare in barca a vela è bello e rilassante perchè non siete infastiditi dal rumore del motore, ma se vi tocca navigare per più di 12 ore e non ci siete abituati, rischiate solo di stressarvi inutilmente. Riassumendo, se vi piace il mare a 360° una crociera a vela è un’ottima vacanza. Non affidatevi al primo che passa ma scegliete organizzazioni consolidate. Informatevi sullo skipper e sulla barca. Optate per isole e arcipelaghi ed evitate lunghe navigazioni. E come dicono i velisti, buon vento!

Comments

comments

Lascia un commento