Come funzionano le assicurazioni viaggio

Conoscere le assicurazioni viaggio è il modo migliore per non farsi sorprendere da un imprevisto o da un inconveniente quando ci si trova lontano dall’Italia, magari a migliaia di chilometri di distanza, per lavoro o per piacere. Le polizze più utili sono, di sicuro, quelle sanitarie, che permettono di non temere conseguenze economiche negative nel caso in cui ci si ammali o si subisca un infortunio nel corso del viaggio. Non è detto, infatti, che nel Paese in cui ci si reca il servizio sanitario offra un’assistenza gratuita: anzi, nella maggior parte dei casi tutte le prestazioni che vengono concesse sono a pagamento, e il rischio è quello di dover far fronte a conti non poco salati. Ebbene, con un’assicurazione sanitaria viaggio si ha poco da temere, in quanto le spese mediche che vengono sostenute vengono poi rimborsate, ovviamente con modalità e con tempistiche che variano a seconda dei casi e del tipo di polizza a cui ci si affida. 

Certo, come ogni polizza anche le assicurazioni viaggio hanno un costo, e può essere utile mettersi in cerca della soluzione che faccia risparmiare di più e al tempo stesso garantisca una copertura il più possibile completa. Il web viene, comunque, in aiuto rivelandosi una risorsa preziosa e consentendo di individuare – e, se lo si desidera, di acquistare – la migliore assicurazione viaggio online. Richiedendo e consultando diversi preventivi, direttamente sul web, si possono prendere in esame le diverse voci di costo con cui si avrebbe a che fare.

L’assicurazione sanitaria, per altro, non è il solo tipo di polizza che può essere utile sottoscrivere prima di partire: molto diffuse, per esempio, sono le assicurazioni annullamento viaggio, che entrano in gioco nel momento in cui un viaggio programmato da tempo viene cancellato, per i motivi più diversi, e sono già stati spesi soldi per la prenotazione di biglietti, per il noleggio di una vettura in loco o per altri motivi. Insomma, grazie a questa polizza, se anche il viaggio viene annullato si ha diritto a essere rimborsati del denaro già speso. Certo, il rammarico e il dispiacere rimangono, ma almeno non si deve subire la beffa di soldi buttati senza motivo.

Infine, è bene ricordare che non tutte le mete sono uguali quando si viaggia: per esempio, se si è intenzionati ad andare in Paesi notoriamente pericolosi per i turisti, come per esempio il Brasile, può essere utile una polizza che tuteli rispetto a possibili furti, scippi, smarrimenti di portafogli ed altri eventi di questo genere. 

Comments

comments

Lascia un commento