Archivio della categoria: turismo

Il digital signage per il turismo

Il turismo è un settore in cui il ricorso al digital signage si può rivelare molto utile, anche in virtù delle molteplici applicazioni a cui questo strumento si presta. L’installazione di monitor digital signage per la creazione di vetrine segnaletiche digitali, infatti, può essere sfruttata per fare conoscere ai turisti i principali punti di interesse di una città, o per mettere a loro disposizione informazioni di cui potrebbero aver bisogno a proposito dei mezzi di trasporto pubblici, dell’ubicazione delle farmacie, della presenza di ospedali, e così via.

Uno dei pregi del digital signage declinato in salsa turistica è che si può fare riferimento non solo a monitor interni, ma anche a totem esterni: i primi potrebbero essere collocati, per esempio, nei musei o nei punti informativi istituzionali, mentre i secondi potrebbero trovare spazio praticamente ovunque. In una località di mare, quindi, un totem potrebbe essere installato in spiaggia, magari per segnalare le condizioni meteo e consigliare ai bagnanti se sia opportuno o meno andare in acqua. Tra i tanti vantaggi che contraddistinguono questa soluzione va segnalato il fatto che i contenuti che vengono inseriti e mostrati attraverso i display non sono fissi e immutabili, ma possono essere aggiornati, cancellati, modificati o integrati in qualsiasi momento, quando e come si vuole, anche in anticipo, con una pianificazione programmata destinata a semplificare la diffusione di contenuti.

Ecco, dunque, come il mondo del turismo, sia a livello di enti e istituzioni pubbliche che a livello di esercizi commerciali e imprese private, può trarre un grande giovamento dall’utilizzo del digital signage, che fa della flessibilità uno dei suoi tratti distintivi anche perché può essere utilizzato con monitor di qualsiasi tipologia, marca e dimensione. Nelle città più grandi come nelle località di dimensioni minori, ma non per questo meno affascinanti, si tratta di un aiuto più che valido che merita di essere preso in considerazione con molta attenzione.

8 cose da fare a Gabicce

Gabicce è una splendida località turistica della Riviera Adriatica. Si divide principalmente in Gabicce Mare e Gabicce Monte, due facce diverse e caratteristiche della nota cittadina, entrambe affascinanti e da scoprire. Gabicce Mare è la meta prediletta del turismo estivo, di chi vuole godersi il relax in riva al mare, lo shopping e l’animazione del centro cittadino. Gabicce Monte è invece un angolo di paradiso, decisamente panoramico, immerso nel verde.

Sono molti gli hotel 4 stelle Gabicce disponibili in cui coccolarsi con un trattamento raffinato ed un servizio eccellente, molti dei quali aperti anche durante l’anno.

Cosa si può fare a Gabicce? Ecco 8 idee per passare delle vacanze ricche e complete, sia d’estate che durante le stagioni miti.

  1. Quando ci si trova in questa zona emiliana così verde e vivida, non si può fare a meno di dedicare qualche ora al trekking all’interno del Parco Naturale del Monte San Bartolo. Si tratta di un’area spettacolare tra falesie naturali, panorami mozzafiato, animali selvatici e molto altro. I percorsi presenti nel Parco sono transitabili sia a piedi che in mountain bike o a cavallo.
  2. Una notte di divertimento e musica in discoteca è un vero must a Gabicce, location della nota Baia Imperiale. Si tratta di uno dei locali notturni più importanti della Riviera Adriatica, patria della musica dance con la presenza costante dei più importanti deejay internazionali.
  3. Un’escursione a pochi chilometri da Gabicce, passando per Monte, porta all’incantevole baia Vallugola. Si tratta di un piccolo angolo di paradiso, una spiaggia pulita e uno specchio di mare meraviglioso, in cui trascorrere qualche ora di relax nella contemplazione della meraviglia della natura.
  4. Per vivere il mare in modo diverso dal classico lettino in spiaggia, per una giornata alternativa possiamo scegliere una gita in motonave per andare a scoprire nuove località emiliane o marchigiane. Oltre alla motonave si può optare anche per un’escursione in barca a vela.
  5. L’entroterra nella zona di Gabicce è costellato di splendidi borghi, che meritano una visita. Ogni località ha proprie caratteristiche uniche e offrono panorami e scorci sempre differenti. Per esempio: Colombarone, Casteldimezzo, Gradara o Fiorenzuola di Focara.
  6. Mangiare piadina romagnola e degustare piatti a base di pesce azzurro fa parte delle belle cose da fare a Gabicce. Sono numerosi e di ottimo livello i ristoranti e i locali di Gabicce che offrono piatti della tradizione e cucina internazionale per soddisfare anche i palati più esigenti.
  7. Fare sport a Gabicce è una delle attività preferite di chi vive la vacanza in modo attivo. Dagli sport in spiaggia fino alle discipline più tecniche, la città offre soluzioni ideali per tutti con campi da tennis, un centro ippico, lezioni di fitness e un percorso di 18 buche per il golf.
  8. Una giornata all’Acquario di Cattolica. A pochi chilometri da Gabicce si trova la nota città di Cattolica dove è ospitato uno degli acquari più importanti d’Europa. Tra le molte possibilità offerte dai 4 percorsi, da non perdere quello in cui sono presenti gli squali.