Archivio tag: Plein air

Turismo plein air

 

PIÚ TEMPO PER “I COMUNI DEL TURISMO ALL’ARIA APERTA”:
fino al 31 maggio per inviare i progetti di aree sosta multi-funzionali

Primavera, stagione di fioriture e di nuove opportunità per i Comuni italiani, che si propongono come meta del plein air, lo stile di viaggio on the road, scelto da chi privilegiala la scoperta dei luoghi e delle tradizioni, il contatto con la natura e il viaggio all’aria aperta.

APC-ANFIA saluta l’arrivo della primavera con la proroga del Bando “I Comuni del Turismo all’Aria Aperta” 2009, iniziativa promossa da Associazione Produttori Camper in collaborazione con ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), Associazione Città del Vino e Città termali per finanziare la realizzazione di aree di sosta multi-funzionali sul territorio italiano.
Il termine ultimo per la consegna dei progetti di aree camper comunali è stato infatti spostato dal 31 marzo al 31 maggio 2010.
Il bando che assegna alle municipalità italiane un montepremi significativo, prevede nell’edizione 2009, ancora in corso, 6 categorie di partecipazione.
Le prime 5: Nord, Centro, Sud e Isole, Città del Vino, Città termali, sono dedicate a tutta la Penisola con un montepremi di 10.000,00 Euro per ogni Comune vincitore di categoria, mentre la sezione “I Comuni dell’Abruzzo” – ideata per contribuire a rilanciare l’offerta turistica nei luoghi colpiti dal sisma – assegnerà un contributo speciale di 50.000,00 Euro alla municipalità che proporrà il progetto di area di sosta camper più innovativo.

Importanti i numeri di questa IX edizione: dall’Abruzzo arriva, fino a oggi, la migliore risposta all’iniziativa. A un anno di distanza dal terremoto la regione, con 5 progetti presentati, conferma la propria volontà di reagire con determinazione agli eventi.
Seguono poi il Piemonte con 3 elaborati consegnati, le Marche con 2 ed il Friuli Venezia Giulia con 1.
Grande interesse hanno mostrato inoltre al Sud, la Campania, così come al Centro-Nord: l’Emilia, la Liguria, ed il Trentino.

A dimostrazione dell’importanza che il bando riveste, intervengono sia la buona partecipazione all’ultima edizione, ma anche e soprattutto i risultati raggiunti nel corso delle edizioni passate.
A fronte di 450 progetti raccolti dal 2001 ad oggi e di 50 Comuni che, grazie al contributo economico APC-ANFIA, hanno realizzato nuove aree di sosta camper in 16 regioni italiane, particolarmente significativi si dimostrano alcuni casi di municipalità che hanno saputo tradurre al meglio nella struttura proposta i parametri di qualità richiesti dal regolamento. Rientrano in questa categoria, le aree di sosta dei Comuni di Valmala (CN), Berceto (PR), Montalto Dora (TO) e Bracca (BG).La struttura di Valmala, che conta 12 piazzole, oltre ad una collocazione particolarmente felice, situata nel cuore della Val Varaita, offre agli utenti anche servizi diversificati tra cui un’ampia area picnic con parco giochi per bambini e un’area ristoro. L’area di sosta di Berceto, Comune parmense della Via Francigena, racchiude invece, in uno spazio di 950 mq, 20 piazzole per camper con attrezzature per disabili, zona barbecue, area verde e sistemi ecocompatibili.
L’area di Montalto Dora, un’eccellenza nel panorama delle strutture ricettive del Piemonte, è dotata di 25 piazzole di 32 mq ciascuna. Ottimo esempio di riqualificazione del territorio in quanto nata dalla riconversione dell’antica stazione del paese, estesa su una superficie totale di 2.500 mq, è situata a soli 650 metri dal centro storico ed offre pacchetti di visita alle bellezze storico-artistico-naturali circostanti.
Illuminazione prodotta con sistemi fotovoltaici, pavimentazione con materiali eco-compatibili e stalli di sosta immersi nel verde completano il quadro di una struttura “modello”.
Importante promessa per il futuro poi l’area sosta progettata dal Comune di Bracca che, prima premiata della categoria Città Termali neo-istituita nell’edizione 2008 del Bando, prevede un progetto di 900 mq e 8 piazzole in un punto particolarmente strategico per escursioni in natura e numerosi servizi integrati.

Il bando “I Comuni del turismo all’aria aperta” si pone la finalità di incrementare le aree di sosta sul territorio nazionale, favorendo la diffusione di strutture ricettive che, ben collegate con il territorio e con le attrattive turistiche circostanti, rispondano a criteri di accoglienza, qualità, eco-compatibilità, per soddisfare al meglio le esigenze dei turisti en plein air. Il contributo di Associazione Produttori Camper (APC)-ANFIA, tramite il Bando, risulta essere significativo non solo per la diffusione di formule di accoglienza per i turisti itineranti, ma anche per lo sviluppo dell’economia e delle produzioni locali. La presenza di strutture adeguate garantisce infatti una buona affluenza turistica, che funge da magnete di attrazione e da motore promozionale per le attività commerciali così come per il circuito artistico-culturale territoriale.
Progettare spazi adeguati e confortevoli per il plein air significa contribuire anche in Italia, come nel resto dell’Europa, alla piena affermazione e crescita di uno stile di viaggio sempre più rappresentativo, espressione di un turismo responsabile, attento all’ambiente e al patrimonio storico-culturale dei luoghi visitati.