Archivio della categoria: Viaggi

Dove andare in vacanza al mare?

L’estate è la stagione perfetta per mettere momentaneamente alle spalle lo stress quotidiano, il caos cittadino e la routine giornaliera e lasciarsi coinvolgere dalle emozioni di momenti indimenticabili.

Tra favolosi scorci naturalistici, lunghi tratti di costa, calette fantastiche e acque cristalline le località di mare sono in cima ai pensieri di milioni di turisti. Una vacanza al mare vuol dire passare alcuni giorni di relax e svago tra sole, spiagge e qualche visita alle attrazioni delle citte marittime.

Da questo punto di vista il nostro Paese offre tante opportunità per programmare una vacanza del genere perché sono molti gli itinerari da sogno che nobilitano il territorio italiano. Itinerari turistici caratterizzati da peculiarità diverse, ma tutti interessanti e da scoprire.

Naturalmente programmare una vacanza al mare significa anche fare una scelta per individuare la località da preferire: ecco alcuni consigli sulle località da sogno da visitare nel Bel Paese.

Milano Marittima

Per coloro che prediligono l’Emilia Romagna, Milano Marittima è una delle località per eccellenza della costa Romagnola. Le spiagge dove il divertimento è garantito da numerosi intrattenimenti, i parchi tematici e una lunga lista di selezionati hotel Milano Marittima 3 stelle fanno della località una dei posti preferiti dai turisti italiani e stranieri.

Spasso assicurato anche la notte grazie alle famose discoteche di Milano Marittima, locali spesso frequentati da calciatori e vip dello spettacolo fino alle prime luci dell’alba. Trattasi di uno dei luoghi di cui si sente parlare maggiormente in estate, una popolarità meritata perché i motivi per visitare Milano Marittima sono moltissimi.

Una località di mare con stabilimenti all’ultimo grido, moderni e dotati di tutti i comfort per abbronzarsi e divertirsi. Le strutture sono eleganti e accoglienti e l’atmosfera è cool e alla moda. Non cambia l’atmosfera lontano dal mare e dalla spiaggia, Milano Marittima si mostra elegante anche per le boutique griffate del centro cittadino e per i suoi locali notturni. Locali di tendenza per sorseggiare qualche buon cocktail in compagnia, ristoranti raffinati e discoteche per ascoltare buona musica fino alle prime ore del mattino.

Mare, spiaggia, movida e glamour caratterizzano Milano Marittima, una località ideale per staccare la spina per qualche giorno e rigenerarvi in un’atmosfera singolare ed elegante. Il suggerimento è quello di non dimenticare di inserire nell’elenco delle mete da preferire per una vacanza al mare la località romagnola.

Costa Smeralda

Famosa in tutto il mondo, questa zona della regione è tra le più particolari e interessanti della Sardegna. Caratterizzata da una natura fuori dal comune, da spiagge bagnate da acque limpide e dalle temperature che richiamano alla mente le isole caraibiche, la Costa Smeralda è un vero e proprio paradiso a cielo aperto.

Una delle mete più gettonate per una vacanza estiva, un posto preso d’assalto dai turisti italiani e stranieri che nei mesi di luglio e agosto si riversano in massa da queste parti. In uno scenario incantevole, Porto Cervo è la perla della Costa Smeralda. Un luogo in estate caratterizzato da un via vai continuo di panfili e personaggi famosi.

Molto bella anche Porto Rotondo, un luogo particolare per il suo singolare aspetto. Porto Cervo, Porto Rotondo ma anche Palau e Golfo Aranci: la Costa Smeralda è tanta roba.

Destinazioni incantevoli che spesso appaiono inaccessibili per i costi proibitivi, in realtà passare qualche settimana in Costa Smeralda non vuol dire necessariamente investire cifre pazzesche. Con un po’ di attenzione e prenotando in anticipo è possibile risparmiare anche in Sardegna.

Da questo punto di vista si consiglia di considerare l’opportunità di affittare un appartamento o una villetta, soluzioni che consentono di risparmiare tanto rispetto al tradizionale hotel. In Costa Smeralda, infatti, la stragrande maggioranza di hotel sono lussuosi e le tariffe sono piuttosto alte.

Palermo

Dalla Sardegna alla Sicilia il passo è breve e le bellezze turistiche sono tante anche da queste parti. Visitare Palermo significa fare un salto nel passato attraverso itinerari culturali e storici di grande interesse e tradizioni che si sono mantenute tali nel tempo.

I palazzi e le piazze del capoluogo siciliano sono un colpo d’occhio fantastico, mentre nei mercati caratteristici di Palermo si respira un’atmosfera davvero particolare. Una città da scoprire minuziosamente, centimetro dopo centimetro. Tra i sontuosi mosaici dorati, le chiese arabeggianti e i mercati rionali, le giornate a Palermo passano velocemente.

Tra le cose da fare ricordiamo una passeggiata ai mercati di Ballarò e Vucciria o il percorso più impegnativo che porta fino al Monte Pellegrino. Raggiungere la parte alta della città è anche un modo per godere di un belvedere straordinario sul Golfo di Palermo.

Inoltre, Palermo è una città con alle spalle una tradizione gastronomica molto interessante. Una volta in città, difficile andare via prima di aver assaggiato almeno una delle prelibatezze locali: dal pesce fresco alla pasta con i tenerumi c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Salento

Una delle zone più belle della Puglia, il Salento racchiude nel suo territorio località di rara bellezza. Il vero vanto della zona pugliese è sicuramente il mare, contraddistinto da acque cristalline e belle sfumature di colori. Ma non è solo il mare a partecipare alla grande notorietà del Salento, in quanto questa terra vanta anche posti con una grande storia alle spalle e caratteristici paesi che lasciano i visitatori senza fiato.

A cominciare da Alberobello, una località fuori dal comune con i suoi trulli diventati patrimonio dell’Unesco. Un borgo con un insieme architettonico unico al mondo, con una quantità enorme di trulli allineati in leggera salita. Una bella serie di casette bianche dai tetti scuri di grande impatto visivo e dal grande coinvolgimento emotivo.

Da Lecce a Leuca, il Salento è comunque tutto da scoprire tra spiagge favolose, incantevoli paesaggi naturalistici e città singolari. San Cataldo, Torre dell’Orso, i Laghi Alimini, l’antica Otranto, Porto Badisco, Santa Cesarea Terme e Porto Cesareo sono solo alcune località dove passare una bella vacanza in Puglia. Percorrere il Salento da una parte all’altra è un vero piacere, un itinerario emozionante tra oasi protette e grotte marine dove si incontrano Ionio e Adriatico.

Cosa vedere a Olbia e come raggiungerla in traghetto

Olbia è un comune di 59.885 abitanti della provincia di Sassari. Dal 2005 al 2016 è stata capoluogo di provincia, prima della riforma che ha portato all’abolizione delle province. Negli ultimi 30 anni Olbia ha conosciuto un’importante crescita demografica ed un notevole sviluppo industriale. La principale risorsa economica di Olbia rimane comunque il turismo, anche per la presenza nel suo territorio di vere e proprie perle della Sardegna, come Porto Rotondo e Portisco. Con la nostra guida ti spiegheremo cosa vedere a Olbia e come raggiungerla in traghetto.

Principali chiese, monumenti e siti archeologici di Olbia

1. Basilica di San Simplicio

Il più significativo monumento religioso della Sardegna nord-occidentale. La basilica di San Simplicio è stata Cattedrale fino al 1839 e nel 1993 ha ricevuto il titolo di basilica minore da Papa Giovanni Paolo II. Come si intuisce dal nome, la basilica è dedicata a san Simplicio, martire durante il regno dell’imperatore romano Diocleziano, il più importante persecutore dei cristiani. La struttura della basilica, in stile romanico pisano, è caratterizzata da un’architettura piuttosto sobria e senza le tante decorazioni che spesso arricchiscono le chiese del nostro paese. Le tre navate sono divise da arcate sostenute da colonne e pilastri.

2. Chiesa di San Paolo

Caratterizzata da un’architettura barocca, dall’alto campanile e dalla cupola maiolicata, la chiesa di San Paolo è impreziosita all’interno da numerosi affreschi del pittore Alberto Sanna. Molto frequentata dai cittadini di Olbia e posizionata nella parte alta del centro storico, la chiesa di San Paolo sorge sulle rovine di un antico tempio pagano risalente all’epoca romana. Secondo numerosi storici la costruzione della chiesa, probabilmente in più fasi, risale al Basso Medioevo, ma ha subito nei secoli numerosi rifacimenti in stile barocco.

4. Palazzo Colonna

Appartenente alla famosa famiglia dei Colonna, il palazzo risale ai primi anni del Novecento ed è in stile liberty.

4. Teatro Michelucci

Rappresenta l’ultima opera del famoso architetto Giovanni Michelucci, nato a Pistoia il 2 gennaio del 1891 e morto a Firenze il 31 dicembre del 1990. Michelucci, oltre che architetto, è stato anche un importante urbanista ed incisore.

5. Necropoli punico-romana

Sotto la basilica di San Simplicio si può visitare una bellissima necropoli punico-romana con relativa rampa di accesso al tempio di Cerere.

6. Il foro romano

Benché siano rimasti solo pochi resti, nei pressi del Comune di Olbia sono ancora visibili le fondamenta e alcune strutture portanti dell’antico foro romano.

Come raggiungere Olbia in traghetto

1. Tirrenia

I traghetti Tirrenia con destinazione Olbia partono da Civitavecchia (22:30), Genova (20:30) e Arbatax (gli orari di partenza dipendono dalla stagione).

2. Moby Lines

Con i traghetti Moby Lines Olbia è raggiungibile da Genova, Livorno, Piombino e Civitavecchia. Le partenze da Piombino prevedono anche l’opzione Camping on Board, ma solo da aprile a settembre. Questa opzione consente di utilizzare il camper e la roulotte direttamente sul traghetto, senza quindi l’obbligo di prenotare una sistemazione a bordo. È presente anche lo sconto del 100% per bambini fino a 12 anni.

Guida offerta da NetFerry Traghetti
Via del Mare, 26 -72100 BRINDISI
Tel. +39.0831.564257 – fax +39.0831.223042
Per approfondimenti: http://www.netferry.it